titolo pulito

Rapporto tra scienza e fede, in collisione ma in realtà convergenti

Palla al centro e i due sfidanti pronti a giocare la partita; un mach che non ha avrà vincitori.

I due protagonisti di questa sceneggiatura sono scienza e fede che hanno lottato da secoli senza mai capire che entrambi sono frutto dell’uomo e che conducono infine ad unicum iter. Perché lottano? cosa si contengono? Del resto la soluzione è facilmente prevedibile poiché il dio denaro è sempre l’oggetto della discussione, se si intende comprendere questo allora è evidente che la ricerca dei due non è l’oggetto stesso ma l’arroganza di prevaricare sull’altro. Si sa che l’uomo nel corso della sua vita è proiettato verso la ricerca dell’ identità di se stesso e del mondo che lo circonda e lo fa attraverso entrambi. La scienza è il motore tecnico dell’uomo per scoprire e verificare che ciò che esiste è catalogabile o meno. La fede diversamente si affida appunto a ciò che conosce; il problema è sapere allora se le sue conoscenze sono esatte. Tuttavia non comprendono che l’oggetto della loro fede o analisi è la vita ed essendo loro dei viventi  sono anche essi partecipi di questo progetto che può essere svelato solo se si ha una comprensione interna dell’uomo.  Non cerchino la verità del mondo chi sa dove e non bisogna avere l’arroganza di possederla ma con umiltà cercarla dentro loro stessi.

Gabriele Ciulla

Certified

Leave A Reply

Your email address will not be published.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy