titolo pulito

I ghepardi rischiano l’estinzione: tra le cause il commercio clandestino

Dalla condizione selvatica a quella domestica, questi animali sono diventati il simbolo irrinunciabile del potere e del lusso nelle case dei ricchi

Da tempo ormai si parla dell’imminente estinzione dei ghepardi. Secondo quanto affermato da Luke Hunter direttore di Panthera, l’organizzazione globale per la conservazione dei felini, questo meraviglioso mammifero rischia di sparire dal nostro pianeta. Entro i prossimi anni si stima che la percentuale odierna diminuirà ulteriormente del 53%. Ciò causerà una perdita sempre più massiccia e andrà a colpire una carenza già considerevole relativa ai restanti 7.500 esemplari allo stato brado. I ghepardi stanno entrando a far parte, a tutti gli effetti, della categoria di specie animale “a rischio”.

Ma quali sono le cause della loro futura sparizione? Le motivazioni sono molteplici: dal traffico illegale al commercio della pelle, fino alla mancata presenza di un habitat ospitale capace di salvaguardare la specie.

La causa che più di tutte fa discutere, però, è certamente quella legata all’importazione dei ghepardi nei paesi dell’Arabia, principale luogo in cui vengono acquistati illegalmente. Dalla Somalia ha inizio un traffico clandestino che destina i cuccioli ad essere ridotti ad animali domestici nelle lussuose case dei ricchi. I piccoli vengono fatti viaggiare in gabbie in condizioni disastrose, per essere costretti a vivere all’interno di mura abitative che, seppur grandi, obbligano a una condizione antitetica alla loro natura felina. A causa di cure inadeguate, inoltre, la prospettiva di vita si riduce ulteriormente, incrementando in negativo il dato attuale che allarma sulla loro estinzione.

Certified
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy