titolo pulito

Scuola: Regioni e province autonome dicono”No a mascherine in classe e no alla didattica a distanza”

ROMA – Niente mascherina durante le lezioni, due metri quadri di spazio individuale per ogni studente, niente ‘ronda’ degli insegnanti tra i banchi e ricreazione più lunga per consentire agli studenti sgranchirsi le gambe indossando la mascherina dopo aver consumato la merenda seduti al banco.

Queste le linee guida elaborate dalla Conferenza delle Regioni e delle Province autonome per la riapertura delle scuole, che ora dovranno essere valutate dal Governo. Nemmeno gli insegnanti dovranno indossare la mascherina durante la lezione, ma metterla appena finiscono di spiegare e in ogni caso quando si spostano all’esterno della classe. La mascherina sarà poi obbligatoria per tutti nelle classi in cui si trovano soggetti immunodepressi.

Ad ogni modo, la didattica a distanza non andrà considerata, in quanto le Regioni propongono che venga eliminata “sia per la scuola primaria che secondaria di primo e secondo grado.

Certified
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy