titolo pulito

Di Maio:”Dal 10 agosto riprenderanno i rimpatri dei tunisini sbarcati in Italia, trovata l’intesa con la Tunisia”

ROMA – “Sulla questione migranti ho sempre detto che con le urla e gli slogan non si sarebbe trovata alcuna soluzione. Per fermare gli sbarchi dalla Tunisia serviva concretezza e dialogo con le autorità tunisine. È quello che questo governo sta facendo e i primi risultati stanno arrivando”. Così ha scritto il ministro degli Affari esteri e della cooperazione internazionale in un post su Facebook, per annunciare che “le autorità tunisine si stanno attrezzando con mezzi che hanno il compito di fermare le partenze. E sono già diversi i barchini, partiti per l’Italia, fermati a ridosso delle coste tunisine”.

Di Maio ha aggiunto: “Intanto grazie al lavoro della ministra Lamorgese, dal 10 agosto riprenderanno i rimpatri dei tunisini che sono sbarcati in Italia”. Secondo il titolare della Farnesina “non significa aver risolto tutto, non vuol dire che il problema non si ripresenterà, ma è una prima risposta ad un fenomeno complesso, a una sfida che deve coinvolgere l’Europa intera. E per questo abbiamo chiesto un aiuto concreto all’Ue, perché le coste italiane sono anche europee e questo è un messaggio che deve arrivare chiaro: l’Italia non è più disposta a farsi carico, da sola, del problema“.

Luigi Di Maio ha poi osservato che è altrettanto “importante comprendere che dobbiamo puntare a bloccare le partenze, affrontando il tema senza alcun pregiudizio politico o ideologico”. A guidarci, ha concluso il ministro, “sono le leggi dello Stato e il diritto internazionale. Il problema non è la nazionalità delle persone, ma il rispetto delle regole, che valgono per tutti”.

Certified
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy