titolo pulito

Conferenza Stato-Regioni, in via d’approvazione la tassa automobilistica per veicoli in locazione a lungo termine

ROMA – La Conferenza Stato-Regioni, nella riunione del 24 settembre ha espresso un parere favorevole sul Decreto interdipartimentale in materia di tassa automobilistica dovuta per i veicoli concessi in locazione a lungo termine senza conducente. Il via libera della Conferenza delle Regioni è stato collegato ad una raccomandazione (contenuta in un documento) relativa alla necessità di un intervento normativo nazionale per definire un criterio di competenza del gettito della tassa automobilistica per i veicoli in possesso di soggetti dotati di personalità giuridica, riferito alla sede legale del soggetto passivo, nell’ottica della certezza e stabilità dei rapporti giuridici tra soggetto attivo e soggetto passivo del tributo.
La Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, nella seduta del 29 gennaio 2020 della Conferenza Unificata in sede di espressione del parere sul disegno di legge di conversione in legge del decreto legge del 30 dicembre 2019, n.162 (AC 2325) (cd. Decreto “Milleproroghe”), all’unanimità condizionava il parere favorevole all’accoglimento di numerosi emendamenti ritenuti prioritari, chiedendo al Governo la disponibilità ad accoglierli in un primo provvedimento legislativo utile.
Tra gli emendamenti proposti vi era anche quello finalizzato a precisare in norma che qualora l’utilizzatore di un veicolo, a seguito di contratto di leasing o di noleggio a lungo termine, fosse una persona giuridica, la chiave di riparto cui fare riferimento per la competenza di gettito della tassa automobilistica doveva essere quello della sede legale del soggetto passivo, in coerenza con quanto già previsto per l’Imposta Provinciale di Trascrizione (IPT).
Come noto, invece, allo stato attuale, la prassi di utilizzare come chiave di riparto territoriale la sede di iscrizione al PRA ha ingenerato una eccessiva “mobilità” su base territoriale e taluni problemi di dumping fiscale.
Tutto ciò premesso, si esprime parere favorevole al provvedimento rimarcando la necessità di intervenire tempestivamente in ordine all’impegno ad addivenire, con un intervento normativo nazionale, alla definizione di un criterio di competenza del gettito della tassa automobilistica per i veicoli in possesso di soggetti dotati di personalità giuridica, riferito alla sede legale del soggetto passivo, nell’ottica della certezza e stabilità dei rapporti giuridici tra soggetto attivo e soggetto passivo del tributo.
Certified

Leave A Reply

Your email address will not be published.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy