titolo pulito

Russia vieta l’ingresso a otto rappresentanti dell’UE, Sassoli sanzionato

ROMA – La Russia ha vietato l’ingresso nel Paese a otto cittadini degli Stati membri Ue e a rappresentanti delle istituzioni europee, in risposta a misure adottate da Bruxelles contro Mosca. A comunicarlo il ministero degli Esteri russo. Inclusi nella lista nera il presidente del Parlamento europeo, David Sassoli, e Vera Jourova, vicepresidente della Commissione europea per i Valori e la trasparenza.

Nell’elenco figurano anche: il capo dell’Ente regolatore dei media della Lettonia, Ivars Abolins; il direttore del Centro statale linguistico della Lettonia, Maris Baltins; Jacques Maire, membro della delegazione francese all’Assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa; il capo della procura di Berlino Jorg Raupach; il capo del Laboratorio svedese di sicurezza chimica, biologica, radiazioni e nucleare dell’Istituto di ricerca per la difesa, Osa Scott; Ilmar Tomusk, direttore generale dell’Ispettorato Nazionale sulla Lingua.

Di Maio non aspetta indugio e chiamare Sassoli per esprimere il suo più grande appoggio e conforto di fronte ad azioni ingiustificate e discriminatorie. Ma a farsi sentire sono anche altri parlamentari, come Meloni, Gentiloni e Fico, i quali ritengono che tali azioni sono antidemocratiche e violano i principi del diritto internazionale.

Certified

Leave A Reply

Your email address will not be published.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy