titolo pulito

Pari e Dispari, fuori ora il nuovo singolo “Canda” su tutte le piattaforme digitali

Dopo aver conquistato il pubblico dell’estate abruzzese con i successi di “Sta bbone Rocc” e “Arivattene a la casa”, i Pari e Dispari tornano con un nuovo singolo pronto a far saltare e divertire tutta la platea del web, e non solo. “Canda” da ora è fuori e disponibile su youtube e su tutte le piattaforme digitali:

https://www.youtube.com/watch?v=RKLxRCFA534&feature=youtu.be

Qui tutti i social dei Pari e Dispari e dove ascoltare “Canda”:

https://www.canva.com/design/DAEq6KbelTY/tjVd4AQ0R3rBTHDd8vUwxw/view?website#2

 

“Canda” è un brano dedicato al sogno di ogni cantante: arrivare a Sanremo. Il nuovo inedito dei Pari e Dispari vuole raccontare il mito del successo a cui tutti i musicisti e aspiranti tali ambiscono al giorno d’oggi, alla ricerca di un posto a Sanremo o nei talent show, a volte senza saper suonare neanche una nota. Il tutto è raccontato dal trio abruzzese con assoluta ironia, che sa essere pungente e goliardica proprio come è nello stile dei Pari e Dispari. Il testo, leggero e d’effetto, gioca sulla parola “canda” che in dialetto abruzzese ha una doppia valenza: la caratteristica sostituzione della consonante “t” con la “d” fa sì che la voce verbale “canta” diventi “canda”; ma ha anche un altro significato, perché lo stesso termine in dialetto significa “quanto” e nel brano viene utilizzato per esclamare “quanto sei scemo”. Nel testo, infatti, si dice:

 

“Voglio candà, io voglio andà/ (a Sanremo)

voglio andà, io voglio candà/ (canda si’ scem’)…”

 

Con “Canda” a Sanremo, sul palco dell’Ariston, Lorenzo Antonio e Marco hanno spiazzato tutti portando qualcosa di unico e capace di entrare subito in testa.

«È stato incredibile avvertire lo stupore degli spettatori – afferma Lorenzo Monaco – perché abituati ad ascoltare altri generi e pezzi, che spesso tendono ad assomigliarsi tutti. Con “Canda”, sul palco dell’Ariston, si è percepita la novità e siamo riusciti a coinvolgere e a convincere il pubblico che questa musica funziona e ha la capacità di entrare subito in testa. Con il nostro modo di comporre vogliamo superare le abitudini degli ascoltatori e trasportarli nel nostro mondo fatto di sonorità innovative e divertimento!»

 

PARI E DISPARI è il progetto ambizioso di tre musicisti provenienti da Vasto (CH): Lorenzo, Antonio e Marco. Il giovane trio si propone di esprimere l’originalità in musica: una marcata sonorità elettronica, animata da melodie coinvolgenti e testi caratterizzati dall’inflessione dialettale abruzzese.

Un sound nuovo e pieno di ritmo, in cui ogni componente porta con sé il proprio mondo musicale: Lorenzo Monaco, con il suo basso e i suoi studi di musica moderna; Antonio Vallese, con la passione per i sintetizzatori e i suoi studi di produzione; Marco Vallese, con la sua naturale inclinazione per la composizione e gli studi classici. I tre giovani artisti hanno già fatto uscire alcuni singoli che hanno riscosso grande successo nel web, come “Sta bbone Rocc’ “, “Arivattene a la casa” e “2 giorni in classifica”, brani costruiti con inflessioni del loro gergo quotidiano, modi di dire e parole divertenti in dialetto abruzzese che, tradotti nella loro musica, sono diventati veri e propri tormentoni. In un futuro molto vicino, i Pari e Dispari vogliono raccogliere tutti i loro singoli e farne un primo LP.

 

 

Testo “CANDA”

 

Comba’ ma chi sti’ fa’ nin pu canda’

nin si’ suna’ combà

ma chi vu fa’, addo’ vuoi anda’

nin gi pinza’ comba’

 

Voglio canda’ io voglio anda’

…(a Sanremo)…

voglio anda’ io voglio canda’

…(canda si’ scemo)…

 

Voglio canda’ io voglio anda’

…(a Sanremo)…

voglio andà io voglio canda’

…(canda si’ scemo)…

 

Comba’ tu che spettacolo vuoi da’

non sai manco balla’

non puoi canta’

dove vuoi anda’

ma lascia sta comba’

 

…voglio canda’…

 

Voglio canda’ io voglio anda’

…(a Sanremo)…

voglio anda’ io voglio canda’

…(canda si’ scemo)…

 

Voglio canda’ io voglio anda’

…(a Sanremo)…

voglio anda’ io voglio canda’

…(canda si’ scemo)…

 

Sei antimusicale, non sai ballare,

non sai suonare, non c’è una cosa che sai fare.

Se vuoi anda’ ci puoi anda’

se vuoi anda’ vedi ‘ddo te ne devi anda’

 

Voglio canda’ io voglio anda’

…(a Sanremo)…

voglio anda’ io voglio canda’

…(canda si’ scemo)…

 

Voglio canda’ io voglio anda’

…(a Sanremo)…

voglio anda’ io voglio canda’

…(canda si’ scemo)…

 

Vuoi canda comba’?!

CANDA CANDA, CANDA SI SCEM!

 

Certified
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy