titolo pulito

Vaccinazioni: dai medici in Emilia-Romagna, in farmacia in Lombardia

REGGIO EMILIA –  La Regione Emilia-Romagna sigla un accordo con i sindacati dei medici di  medicina generale per la vaccinazione contro il Covid-19 affinché si possa fare dal proprio medico di famiglia.
Si tratta di un accordo sottoscritto dalla Regione con le organizzazioni sindacali dei medici di medicina generale, grazie anche al fatto che per i nuovi vaccini sono differenti le modalità di conservazione e utilizzo rispetto ai precedenti.
Si apre così un nuovo canale di vaccinazione che affianca quelli esistenti.
E’ quindi previsto l’impegno da parte dei medici di assistenza primaria nella realizzazione del piano vaccinale secondo le indicazioni istituzionali, sia in termini di comunicazione ai propri assistiti, sia di effettuazione delle vaccinazioni.
Si faciliterà così la prenotazione e l’accesso alla vaccinazione, e la diffusione delle informazioni che riguardano la campagna vaccinale.
Da domani invece in Lombardia le  vaccinazioni anti-Covid con il bivalente aggiornato a Omicron 1  partono anche nelle farmacie.
Da giovedì 22 settembre i cittadini lombardi con più di 12 anni che devono ancora sottoporsi alla terza dose (primo booster) e quelli per  i quali è raccomandata la quarta (secondo booster) – ultra 60enni,  fragili over 12, trapiantati, immunocompromessi, donne in gravidanza,  operatori sanitari e delle Rsa – potranno ricevere il vaccino aggiornato recandosi in una delle 605 farmacie lombarde aderenti alla campagna di vaccinazione.
Come per l’inoculazione in hub, anche per la somministrazione in  farmacia è necessario prenotarsi sulla piattaforma regionale unica  https://www.prenotazionevaccinicovid.regione.lombardia.it.
Certified
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy