titolo pulito

Quarantadue anni fa il terremoto in Irpinia

Roma – «Quarantadue anni fa un terribile sisma colpì la mia Irpinia, portando morte e devastazione. Rimane una ferita incancellabile per questa meravigliosa terra, così come indelebile è il ricordo della straordinaria solidarietà di moltissimi, in Italia e all’estero, che si mobilitarono per portare aiuto alle comunità martoriate. Altrettanto doveroso è sottolineare lo sforzo e il grande percorso di rinascita e di crescita di quei territori, messo in atto dalla popolazione e dalle istituzioni», ha dichiarato il ministro dell’Interno Matteo Piantedosi per ricordare quel tragico 23 novembre del 1980.

Il sisma colpì, con una magnitudo di 6.9, un’area di oltre 17.000 chilometri quadrati: 2.914 furono le vittime, oltre 8mila i feriti e, secondo alcune stime, quasi 300.000 le persone che persero la propria abitazione.

«In questo giorno in cui la mia mente ritorna ai quei momenti di dolore e di grande emozione – ha concluso il titolare del Viminale – desidero inviare ai familiari delle vittime e a tutti coloro che furono sconvolti dal terremoto, il mio commosso pensiero insieme ad un sentimento di vera riconoscenza per l’impegno eroico di tutti gli operatori delle Forze dell’ordine, dei Vigili del fuoco e dei volontari di tutta Italia che furono impegnati nei soccorsi».

Certified
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy