titolo pulito

Claudia Conte raduna personalità delle istituzioni, della magistratura e della cultura per diffondere la cultura della legalità

Una nuova iniziativa promossa e ideata dall'imprenditrice culturale

Claudia Conte raduna personalità delle istituzioni, della magistratura e della cultura per diffondere la cultura della legalità

L’iniziativa “La memoria è futuro” ideata e promossa dall’imprenditrice culturale Claudia Conte con il sostegno della Regione Lazio, dopo Roma e Viterbo, approda a Frosinone con un convegno patrocinato dal comune.

Molte le personalità delle istituzioni presenti nella sala consiliare di Palazzo Munari alla presenza del Sindaco di Frosinone Riccardo Mastrangeli e della giunta comunale per parlare di legalità e contrasto alla criminalità organizzata.
Presenti il Prefetto di Frosinone Ernesto Liguori, Domenico Condello, Questore di Frosinone, Domenico Giani, Presidente nazionale delle Misericordie e di Eni Foundation nonché comandante emerito della gendarmeria vaticana e Tommaso Miele, Presidente aggiunto della Corte dei Conti e presidente della Corte dei Conti del Lazio.

Durante l’evento, in diretta streaming e in onda su Radio Radicale, l’attore Pino Calabrese ha interpretato dei brani tratti da “La legge del cuore. Storia di assassini, vigliacchi ed eroi” (Armando Curcio Editore), romanzo di Claudia Conte attualmente in libreria in omaggio alle vittime della mafia con i contributi di Federico Cafiero De Raho, Caterina Chinnici e Francesco Messina.

Nell’anno in cui ricorrono diversi anniversari legati alla giustizia – il trentennale dalle stragi di mafia di Capaci e di Via D’Amelio, il trentennale dalla nascita della DIA, il quarantennale dall’introduzione, a seguito dell’uccisione del generale Dalla Chiesa dell’articolo 416 bis del c. p. (associazione mafiosa) –
la memoria non è solo un omaggio ai caduti per mano della criminalità organizzata, ma anche un investimento per un futuro migliore.

”L’iniziativa vuole essere un appello culturale che porti alla riscoperta della forza degli ideali. La memoria storica di buoni esempi è la linfa per sviluppare il Paese e orientare i giovani affinché si arricchiscano culturalmente e possano impegnarsi per migliorare la società.” Queste le parole di Claudia Conte, fondatrice dell’Associazione di Promozione Sociale Nova Era promotrice dell’iniziativa.

La Conte ha voluto ricordare anche figure femminili come la magistrata Francesca Morvillo vittima della strage di Capaci insieme al marito Giovanni Falcone e Emanuela Setti Carraro morta con il marito Il Generale Dalla Chiesa nella strage di Via Carini.

Nel pubblico anche il Comandante dei Carabinieri Alfonso Pannone, il Comandante della Guardia di Finanza Cosimo Tripoli, il comandante del presidio militare Marco Boveri, il Senatore Umberto Fusco, l’artista Fausto Roma che proprio nel palazzo comunale ha in esposizione la sua mostra “Ascoltare l’arte” in collaborazione con il maestro orafo Tonino Boccadamo.

( Foto da ufficiostampa Massmedia Comunicazione)

Certified
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy