titolo pulito

Milano, al via la rete di sostegno per le vittime di usura

MILANO – Mirare alla creazione di una rete di scambio di informazioni tra diverse amministrazioni per la corretta e tempestiva applicazione dei benefici di legge, a vantaggio dei cittadini che hanno fatto richiesta di accesso al Fondo di solidarietà. È l’obiettivo del “Protocollo d’intesa per le vittime di usura, estorsione, terrorismo e criminalità organizzata”, stipulato dal prefetto di Milano Renato Saccone, alla presenza del Commissario straordinario del Governo per il coordinamento delle iniziative antiracket e antiusura, Maria Grazia Nicolò.

L’intesa, che ha visto la luce grazie al coordinamento della prefettura, ha visto tra i firmatari il Tribunale di Milano, la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Milano, l’Agenzia delle Entrate – Direzione Regionale della Lombardia, l’Agenzia delle Entrate Riscossione – Direzione Regionale della Lombardia, l’I.N.P.S. – Direzione di Coordinamento metropolitano di Milano, l’A.B.I. – Commissione Regionale Lombardia e la Banca d’Italia – sede di Milano.

Scopo del protocollo, in particolare, è quello di intervenire sulla sospensione, di competenza dalla Procura, dei termini di scadenza degli adempimenti amministrativi e per il pagamento dei ratei dei mutui bancari e ipotecari, degli adempimenti fiscali e previdenziali, dei provvedimenti di rilascio di immobili e dei termini relativi a processi esecutivi mobiliari ed immobiliari.

Sarà, quindi, creata una rete a sostegno del cittadino negli adempimenti che derivano dal provvedimento di sospensione, favorendo così, per una maggiore tempestività di intervento, lo scambio diretto delle informazioni tra la Procura e gli enti interessati. È prevista, inoltre, l’individuazione dei contatti dei referenti, che potranno offrire un utile supporto alla vittima dei reati di usura, di estorsione, di terrorismo e della criminalità organizzata.

La prefettura assumerà, poi, il ruolo di “punto di contatto” tra l’interessato e le diverse Amministrazioni, per favorire la migliore circolarità delle informazioni relative ai provvedimenti di sospensione dei termini, oltre a una celere esecuzione degli stessi.

Sulla iniziativa, il prefetto di Milano Renato Saccone, esprimendo la propria soddisfazione per la sottoscrizione dell’intesa, ha sottolineato lo spirito del lavoro condiviso che offre il più ampio sostegno alle vittime e, al tempo stesso, le stimola affinché trovino il coraggio di denunciare.

Certified
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy