titolo pulito

Conte: “Forte preoccupazione, Italia zona rossa a Natale”

ROMA – “Le misure della divisione a zone hanno funzionato e ci hanno consentito di evitare il lockodwn generalizzato. Tant’è che nei prossimi giorni tutte le regioni potrebbero rientrare nell’area gialla. La situazione però rimane difficile e in tutta Europa. E tra i nostri esperti c’è forte preoccupazione che nel periodo natalizio la curva dei contagi possa subire un’impennata”, come recita “un verbale del Cts fatto pervenire al governo” ha detto il premier Giuseppe Conte durante la conferenza stampa. 

“Non è una decisione facile. È una decisione sofferta, per rafforzare il regime di misure necessarie per le prossime festività e cautelarci meglio in vista della ripresa di gennaio- ha continuato il premier-. “Possiamo ragionare di una zona rossa nei festivi e nei prefestivi dal 21 dicembre al 6 gennaio: sarà vietato ogni spostamento tra le regioni per scongiurare un innalzamento della curva contagi. L’intero territorio nazionale sarà zona arancione nei giorni feriali, cioè il 28, 29, 30 dicembre e 4 gennaio. Nei giorni festivi è permesso, dalle 5 alle 22, ospitare fino a due persone non conviventi, che potranno portare minori di 14 anni, persone con disabilità e conviventi non autosufficienti”.

“I morti resteranno una ferita aperta negli anni per tutta la comunità internazionale- ha aggiunto il premier-. Francia e Regno Unito hanno superato i 60mila morti ma non è una questione di classifiche”. Secondo Conte il numero di vittime dipende “da molti fattori. Abbiamo una popolazione molto anziana, la seconda dopo il Giappone. La morte colpisce chi ha delle comorbilità e dipende dagli stili di vita”.

Certified
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy