titolo pulito

Cartelle esattoriali, grande attesa per il saldo e stralcio 2021 e la pace fiscale

C'è un rallentamento normativo causato dalla crisi di governo in atto

Roma – C’è molta attesa per il decreto Ristori 5 che si spera possa essere ormai in dirittura d’arrivo. Una battuta d’arresto anche in questo settore è stata causata dalla crisi di governo.  La speranza è che possa decollare al più presto il nuovo governo Draghi.

Se il premier incaricato ad esempio dovesse rinunciare all’incarico, i tempi si allungherebbero ulteriormente, procrastinando anche i 32 miliardi di euro di aiuti Covid agli italiani. Una situazione assolutamente da scongiurare, ma le evoluzioni in atto lasciano ben sperare.

Il decreto Ristori 5 dovrebbe contemplare contributi a fondo perduto generalizzati, bonus 1000 euro Partite Iva, stagionali, autonomi e intermittenti, una proroga della Naspi, del Reddito di emergenza e della cassa integrazione Covid con blocco licenziamenti e nuove misure per le cartelle esattoriali.

In particolare, l’assetto di “pace fiscale” dovrebbe prevedere una rottamazione quater e un nuovo saldo e stralcio 2021, ed i contribuenti attendono queste normative con particolare apprensione.

Come noto, il governo ha varato un nuovo decreto-ponte per prorogare la notifica degli atti di accertamento, di contestazione, di irrogazione delle sanzioni, di recupero dei crediti di imposta, di liquidazione e di rettifica e liquidazione degli altri atti tributari, facendo slittare di un mese la precedente scadenza fissata al 31 gennaio 2021 a causa del ritardo nell’approvazione del Ristori 5.

Ma la nuova pace fiscale 2021 potrebbe prevedere una serie di sconti e di tagli degli importi dovuti dai contribuenti morosi al Fisco. Si parla di una rottamazione quater delle cartelle esattoriali fino al 2019, ossia della possibilità di estinguere i debiti iscritti a ruolo versando le somme dovute senza corrispondere sanzioni e interessi di mora, ma anche di un nuovo saldo e stralcio 2021 per i soggetti in difficoltà economica causa Covid.

In particolare, il nuovo saldo e stralcio 2021 potrebbe prevedere una riduzione delle somme dovute al Fisco per i contribuenti in grave e comprovata difficoltà economica causa Coronavirus, ossia per coloro con reddito ISEE sotto i 20 mila euro, con azzeramento di sanzioni e interessi di mora.

Per info:

www.assistenzaequitalia.it

Certified
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy