titolo pulito

A Tokyo è doppietta storica d’oro per Gianmarco Tamberi e Marcell Jacobs

TOKYO – I dieci minuti che hanno cambiato la storia dell’atletica italiana. Incredibili, inimmaginabili, da far tremare mani e gambe a tutti. Tranne che a loro. Alle 21.42 Gianmarco Tamberi urla di gioia in pedana, è campione olimpico di salto in alto. Alle 21.52 Marcell Jacobs corre più forte di tutti e arriva primo al traguardo, unico italiano nella storia a prendersi la gara regina dei Giochi Olimpici, dopo essere stato il primo a qualificarsi per la finale.

Dieci minuti che hanno ribaltato la percezione di cos’è un’Olimpiade, troppo bella da vivere, troppo complicata da spiegare per chi finora aveva pochi punti di riferimento – Livio Berruti e Pietro Mennea, entrambi sui 200 però – e magari neanche era nato. Dieci minuti tra il prima e il dopo dell’atletica italiana, perché niente da oggi sarà più lo stesso.

 

Certified
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy