titolo pulito

Cartelle esattoriali, arriva la proposta di proroga di 5 mesi

Roma – Il Parlamento ha richiesto  al Governo di consentire ai contribuenti che dal 1° settembre hanno già iniziato a ricevere gli atti della riscossione di saldare il conto nei 150 giorni successivi alla notifica. Se passasse questo provvedimento una ulteriore boccata d’ossigeno andrebbe a caratterizzare il settore debitorio nei confronti dello Stato. L’emergenza covid ha lasciato un segno ancora forte nelle attività e nelle singole professioni, quindi è auspicabile che ciò accada.

Certified
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy