titolo pulito

Riunito a Fermo il consiglio territoriale per l’immigrazione

All’ordine dei lavori l’attivazione di corsi di lingua italiana per studenti stranieri

FERMO – Integrazione culturale, diritto allo studio e prevenzione della dispersione scolastica. Sono questi i temi in agenda del consiglio territoriale per l’immigrazione, presieduto oggi dal prefetto di Fermo Vincenza Filippi.

Sono oltre 3mila gli studenti di nazionalità straniera, iscritti nelle scuole pubbliche e parificate, di ogni ordine e grado, della provincia di Fermo e la difficoltà della lingua italiana è una delle  criticità emerse durante la riunione.

A tal fine il consiglio ha valutato l’opportunità di attivare corsi pomeridiani di italiano, che _ attraverso il coinvolgimento dei comuni di residenza possano consentire una maggiore partecipazione degli studenti in tutto il territorio provinciale.

Prosegue l’impegno della prefettura per la  raccolta e l’analisi dei dati che verranno fomiti dagli uffici scolastici e per  individuare le azioni da intraprendere  in sinergia tutti gli attori coinvolti.

Alla riunione hanno partecipato i rappresentati della provincia, dell’ufficio scolastico regionale per le Marche, i dirigenti scolastici dell’Istituto professionale di Stato per l’industria e l’artigianato IPSIA Ricci, dell’Istituto tecnico commerciale statale Carducci, dell’Istituto tecnico tecnologico Montani e dell’Istituto comprensivo Fracassetti Capodarco, i rappresentati degli Ambiti Territoriali XIX, XX e XXIV, della CGIL, della comunità di Capodarco, del centro culturale islamico del piceno, e delle cooperative sociali On the road, Nuova Ricerca Agenzia Res, Il Picchio e Perigeo.

Certified
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy