titolo pulito

Siracusa, giovani e istituzioni insieme all’insegna dell’inclusione

Una serie di iniziative in tutto il territorio hanno celebrato la festa della Repubblica

SIRACUSA – “Non ci consegnate solo la bandiera, ma l’Italia intera!”. Così i ragazzi della Consulta provinciale degli studenti di Siracusa al momento della consegna del tricolore da parte del prefetto, del questore, del presidente del Tribunale, del procuratore della Repubblica, insieme a due dei detenuti del carcere di Siracusa che lo avevano realizzato.

A Palazzolo Acreide, Ferla e Cassaro si è respirata un’atmosfera di coesione, spontanea ed autentica, tangibile e non solo enunciata, alimentata dai simboli della Repubblica e dal sentimento di appartenenza ad un’unica comunità, siracusana e italiana.

Un 2 giugno ricco di contenuti ed emozioni, sempre all’insegna dell’inclusione a tutto tondo – ideale e sostanziale – come testimoniato anche dalla stretta connessione di tutti gli eventi, pur se ospitati in siti differenti.

Protagonisti sono stati anche la creatività e il talento di bambini e ragazzi delle suole siracusane che si sono cimentati in elaborati grafici e testuali, canti e danze, nella composizione estemporanea della cartina geografica dell’Italia, persino nella simulazione della scelta referendaria tra monarchia e repubblica.

Il prefetto, Giusi Scaduto, ha voluto sottolineare come grazie alla straordinaria sensibilità di tutte le istituzioni coinvolte – e specialmente dei sindaci di Palazzolo Acreide, Ferla e Cassaro, del Comandante Marittimo Sicilia, del Dirigente dell’Ufficio provinciale scolastico e del Dirigente dell’Ispettorato Ripartimentale delle foreste – durante i preparativi non ci sono state barriere né periferie, nessuna “distanza” di ruolo né anagrafica. È stato un vero fiorire di virtù civiche, ha commentato, tanto nei giovani quanto negli adulti: cittadine e cittadini che, animati da un sentire comune, hanno messo a disposizione il proprio talento, la propria operosità per riempire di significati profondi ed inclusivi la nostra Festa nazionale, il 76° compleanno della Repubblica italiana, curando con amore ogni dettaglio.

Certified
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy