titolo pulito

Protocollo di legalità per il futuro “Parco della Giustizia” a Bari

BARI – Firmato ieri a Bari, in prefettura, il protocollo d’intesa per la prevenzione dei tentativi di infiltrazione criminale nella realizzazione del “Parco della Giustizia di Bari” che sorgerà nell’aerea occupata dalle caserme dismesse “Capozzi” e “Milano”.

L’intesa, siglata dal prefetto Antonia Bellomo, dal Commissario straordinario per il Parco della Giustizia di Bari Antonio Ottavio Ficchi e dal direttore centrale del servizio Patrimonio dell’Agenzia del Demanio Massimo Babudri, punta a garantire legalità e trasparenza nelle procedure di gara e nei lavori relativi all’opera, considerata di rilevanza strategica per il distretto giudiziario barese.

A questo scopo prevede forme di controllo ulteriori in aggiunta agli standard già previsti dalla normativa in tema di prevenzione antimafia, in particolare attraverso:

  • una banca-dati informatica, aggiornata in tempo reale, su tutti i soggetti coinvolti a qualunque titolo nella progettazione e realizzazione del parco, per lo scambio di informazioni in tempo reale tra prefettura, Commissario straordinario e Demanio, che è stazione appaltante dell’opera;
  • procedure di reclutamento della manodopera improntate a massima trasparenza, per garantire il rispetto dei contratti di lavoro di settore e la sicurezza degli operai nei cantieri.

Un tavolo di monitoraggio monitorerà l’attuazione dell’intesa, esaminando le eventuali problematiche in corso d’opera e monitorando i flussi di manodopera. Composto dalle istituzioni partner dell’intesa, sarà costituito in prefettura e si riunirà periodicamente con la partecipazione, di volta in volta, dei soggetti che valuterà di coinvolgere in relazione al singolo tema trattato.

Certified
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy