titolo pulito

Trasporto aereo, dalla Francia forti disagi per i rientri in Italia

La mobilitazione nazionale contro la riforma delle pensioni che ha segnato pesantemente la Francia ha avuto ripercussioni anche nel trasporto aereo. Gli scioperi hanno creato notevoli disagi e numerose sono state le segnalazioni da parte di passeggeri in difficoltà con il rientro in Italia. Addirittura, alcuni hanno deciso di noleggiare un’auto per tornare a casa, non riuscendo a trovare voli disponibili. Da qui l’intervento dell’associazione Codici, che sottolinea i diritti dei passeggeri.

 

“La situazione che si è creata in Francia – afferma Ivano Giacomelli, Segretario Nazionale di Codici – ha provocato pesanti disagi e questo era facilmente intuibile. Quello che rammarica è che a rimetterci è stato chi aveva in programma un volo di rientro in Italia e si è ritrovato abbandonato a se stesso”.

 

“In questi casi – dichiara Stefano Gallotta, Responsabile del settore Trasporti e Turismo di Codici – è fondamentale ricordare i diritti, punto di riferimento imprescindibile in situazioni così caotiche. Non è uno sciopero ad esonerare la compagnia aerea dall’obbligo di indennizzo, ma è la dimostrazione di aver adottato tutte le misure possibili per scongiurare cancellazioni e ritardi. Una sentenza della Cassazione dello scorso febbraio è chiarissima in questo senso. Chi ha subito la cancellazione oppure un ritardo del volo potrebbe, quindi, avere diritto non solo al rimborso del biglietto, ma anche agli indennizzi previsti dalla normativa europea. Per questo il nostro invito è a non subire passivamente la situazione che si è creata, ma ad attivarsi per far valere i propri diritti”.

Certified
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy