titolo pulito

San Filippo Neri nella storia

Il 21 luglio del 1515 nasceva a Firenze S. Filippo Neri, amatissimo patrono di Roma insieme a Pietro e Paolo, chiamato anche “il santo della gioia” e “il giullare di Dio”. A Roma si legò frequentando i quartieri più poveri e malfamati, gli ospedali cadenti e le squallide carceri, e istituì il primo Oratorio della storia attorno al quale si radunò presto una variegata comunità unita da una semplice vita familiare, e divenuta Congregazione nel 1575 per volere di papa Gregorio XIII.
Pochi anni dopo la morte di Filippo nel 1595, fu avviato il cantiere di un convento che potesse ospitare la Congregazione. Nel 1637 i lavori vennero affidati al Borromini, che per 14 anni si dedicò alla realizzazione di varie parti e ambienti tra i quali la facciata dell’Oratorio, la Sala Ovale, lo Scalone e la Torre dell’Orologio, con uno stile imponente ma sobrio, senza decorazioni di marmi pregiati né di travertino, ma all’insegna della luce, della razionalità delle partiture architettoniche, della semplicità della pietra e degli intonaci.
Il complesso, ultimato dal successore Camillo Artucci, venne poi espropriato dal Demanio dello Stato nel 1873 e assegnato al Comune. Dal 1922 ospita l’Archivio Storico Capitolino, un punto di riferimento per cittadini, imprese e studiosi, e luogo chiave della memoria della città, perché conserva e valorizza fondi imprescindibili per la ricostruzione della sua storia politica, amministrativa, urbanistica, sociale, artistica e culturale.
Certified
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy