titolo pulito

Vicini alla vetta: chi sono le squadre che hanno perso più finali di Champions League

Di per sé arrivare in finale in una competizione di rilievo come la Champions League significa aver affrontato diverse squadre di buon livello, riuscendo ogni volta a portare a casa lo scalpo dell’avversario.

 

La finale, però, prevede soltanto due vie d’uscite: quella da vincenti e quella da perdenti; per ogni squadra che esulta in seguito alla vittoria c’è una squadra che torna a casa con le pive del sacco, guadagnandosi anche le maledizioni di chi nelle scommesse online aveva puntato su di loro.

 

Dal 1955 a oggi si sono disputate una settantina di finali, con in Italia diversi grandi nomi arrivati in finale e poi usciti con la coda tra le gambe, come vedremo fra poco. Andiamo a vedere chi sono i nomi che nelle scommesse Champions League ricevono sempre le quote più alte a causa delle cicliche sconfitte in finale!

Esteri visitatori saltuari della Champions League

Partiamo, giustamente, dal fondo della classifica con quattro squadre che sono arrivate in finale soltanto un paio di volte. Il Valencia, lo Stade Reims, Il Manchester United e l’Ajax sono quattro squadre arrivate in finale due volte, più nello specifico così

 

  • Valencia: finale persa nel 2000 contro il Real Madrid e finale persa nel 2001 contro il Bayern Monaco
  • Stade Reims: finale persa nel 1955 (una delle due prime squadre ad arrivare in finale) e una persa nel 1959, stavolta contro il Real Madrid.
  • Manchester United: cinque le finali a cui gli inglesi hanno partecipato, con due sconfitte; l’ultima, arcinota per la qualità della partita, è avvenuta nel 2011 contro il Barcellona.
  • Ajax: la squadra Olandese ha vinto ben 4 volte in finale, a fronte di due singole sconfitte la cui ultima è datata 1996, contro la Juventus.

 

Molto meglio le altre grandi squadre dei campionati esteri come Bayern Monaco, Benfica, Liverpool, Atletico Madrid, Real Madrid e Barcellona.

 

Tra queste è bene però ricordare che il Real Madrid, con 3 finali perse, controbilancia ampiamente con le sue quattordici (!!!) vittorie; in maniera quasi beffarda la sua gemella, l’Atletico Madrid, può vantare tre partecipazioni alle finali con… tre sconfitte! Mai nessuna vittoria per lei, poverina!

 

E in Italia come ce la caviamo?

In Italia se pensiamo a Champions League pensiamo in generale a tre squadre: Juventus, Milan e Inter. Di queste l’Inter è quella che ha accumulato meno successi, con tre sconfitte su sei finali disputate; l’ultima sconfitta, in ogni caso, è bella anziana: parliamo di un match giocato contro l’Ajax nel 1972.

 

Decisamente meglio il Milan, che a fronte di undici finali disputate ne ha perse solo quattro; l’ultimissima però risale al 2005 contro il Liverpool. In ogni caso numeri che quasi impallidiscono nei confronti della Juventus, che è arcinota per aver partecipato a ben nove finali (un numero molto alto in generale) perdendone ben sette, con l’ultima legata a una partita contro il Real Madrid nel 2017.

 

Lo stato quasi decadente del calcio Italiano, purtroppo, non ci permette di parlare di altri team, tutti falciati ben prima di approcciarsi alle sezioni finali del più prestigioso dei tornei Europei.

 

Certified
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy