titolo pulito

Operazione ad alto impatto della Polizia a Roma Termini

Roma. Nuova operazione interforze ad Alto Impatto nella zona della Stazione Termini. 1778 le persone controllate e 497 veicoli, 12 esercizi pubblici ispezionati, con la contestazione di 9 violazioni amministrative. Sono state inoltre arrestate 8 persone gravemente indiziate dei reati di spaccio, furto aggravato, porto oggetti atti ad offendere, 10 persone sono state denunciate in stato di libertà e 11 persone che hanno violato il divieto di stazionamento hanno ricevuto un ordine di allontanamento.
Nella serata di ieri, nell’area della Stazione Ferroviaria di Roma Termini, recependo le indicazioni del Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica in Prefettura, seguite da una successiva pianificazione nel corso di un Tavolo Tecnico in Questura, è stata effettuata una nuova operazione ad Alto Impatto, con un significativo dispositivo interforze, costituito da equipaggi della Polizia di Stato, dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza e della Polizia Locale Roma Capitale. Il massivo intervento realizzato ha lo scopo specifico di innalzare la percezione di sicurezza avvertita in quell’area, soprattutto a ridosso delle imminenti festività, che faranno incrementare considerevolmente il numero delle persone che normalmente gravitano intorno al principale scalo ferroviario della capitale. Con l’intensificazione del controllo del territorio, avvalendosi di tutte le Forze di Polizia, si ha l’obiettivo di fronteggiare situazioni di illegalità e contrastare, tempestivamente, la commissione di reati predatori, colpendo target precisi, già individuati e monitorati nel corso dei vari servizi ordinari e straordinari posti in atto nella medesima area, ormai da più di un anno. L’attenzione è rivolta a contrastare lo spaccio di sostanze stupefacenti, soprattutto nella zona dei Ballatoi di via Giolitti, a prevenire e reprimere i reati predatori, che spesso hanno come vittime turisti appena arrivati in città e gravitanti intorno allo scalo ferroviario, a controllare esercizi commerciali e strutture ricettive che possono ospitare persone non in regola e non registrate, nonché ad identificare stranieri irregolari sul territorio presenti in loco per adottare eventuali successivi provvedimenti.
Sono stati predisposti, al riguardo, appositi servizi antidroga con agenti in borghese, anche della Squadra Mobile, con l’ausilio di specifiche unità cinofile, ed è stata dedicata massima attenzione, in seguito ad un’approfondita mappatura e a un costante monitoraggio degli esercizi pubblici e di vicinato, a tutti gli specifici controlli amministrativi, anche attraverso le attività del Nucleo ispettorato del lavoro dei Carabinieri. Fondamentale anche l’apporto della Polizia Ferroviaria che ha esteso le attività di controllo a tutta l’area interna alla Stazione Roma Termini.
Un uomo di origini tunisine è stato arrestato per il reato di spaccio di sostanza stupefacente in quanto è stato notato dagli agenti mentre si portava vicino a due ombrelloni in disuso per prendere alcuni involucri, poi consegnati ad un ragazzo che gli ha ceduto in cambio la somma di 20 euro. Immediatamente i poliziotti intervenuti hanno bloccato il ragazzo che stava cedendo la sostanza, mentre il compratore è riuscito a fuggire. Sempre durante i controlli un uomo di origini cilene di 46 anni è stato arrestato per tentato furto aggravato, in quanto aveva rubato un portafogli, l’uomo immediatamente bloccato dagli agenti è stato condotto presso gli uffici di polizia. Un altro soggetto è stato arrestato sempre per il reato di furto aggravato.
Nel corso delle attività, sono state controllate 1778.
17 le persone straniere accompagnate negli uffici di polizia per accertamenti. 3 persone sono state segnalate in Prefettura per possesso di stupefacente. 10 persone sono state denunciate in stato di libertà per resistenza a pubblico ufficiale, violazione della legge sulle armi e per il mancato obbligo di registrazione degli alloggiati. Durante i vari posti di controllo, sono stati fermati 497 veicoli, 9 le contestazioni elevate per inosservanza al Codice della Strada.
I controlli hanno riguardato anche 12 esercizi commerciali con la contestazione di 9 sanzioni amministrative.
Certified
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy