titolo pulito

A Catania riunione del Consiglio territoriale per l’immigrazione

Decreto flussi 2023 e accoglienza dei migranti sul territorio provinciale i temi affrontati

Punto di situazione in materia di accoglienza e integrazione della popolazione migrante sul territorio della provincia etnea e decreto flussi 2023.

Questi i temi al centro della riunione del Consiglio territoriale per l’immigrazione, convocata lo scorso 30 novembre dal prefetto di Catania, Maria Carmela Librizzi, alla quale hanno partecipato rappresentanti di amministrazioni statali e regionali, enti locali, associazioni di categoria, sindacati dei lavoratori, associazioni e organizzazioni che operano nel campo dell’assistenza e dell’integrazione.

Sono stati illustrati alcuni risultati raggiunti nel corso dell’anno, come il potenziamento della rete dei Centri di Accoglienza Straordinaria del territorio, e il pieno funzionamento del Centro di Primissima Accoglienza presso l’ex hub vaccinale di via Forcile. Sono stati, inoltre, evidenziati la positiva adesione degli enti locali alla rete del Sistema di Accoglienza ed Integrazione (SAI) e gli altrettanti positivi risultati, nei comuni di Scordia e Adrano, del progetto PIU Su.pre.me della Regione Siciliana, finalizzato all’attivazione di interventi per garantire la prevenzione socio-sanitaria a tutela dei lavoratori stranieri e di tutta la popolazione autoctona e facilitare la mobilità connessa al lavoro.

Nel corso della riunione si è parlato, infine, del decreto flussi 2023 (Dpcm del 27 settembre 2023, pubblicato il 3 ottobre scorso sulla Gazzetta ufficiale – Serie generale n.231) e della programmazione transitoria dei flussi d’ingresso dei lavoratori non comunitari per lavoro stagionale e non stagionale nel territorio dello Stato per il triennio 2023/2025.

Certified
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy