titolo pulito

Bollo auto, da gennaio cambiano le modalità di pagamento

Roma – Novità per gli automobilisti: dal primo gennaio 2020 il pagamento della tassa di circolazione si farà soltanto utilizzando “pagoPA“. Ovvero il circuito di pagamento elettronico verso la Pubblica Amministrazione. Basta bollettini postali o utilizzo delle agenzie di pratiche auto che permettevano finora di pagare il bollo per veicoli intestati a residenti in regioni diverse, possibilità prima non contemplata da pagoPA.

La novità che riguarda il pagamento del bollo auto e moto è contenuta nel Decreto Fiscale legato alla manovra finanziaria di fine anno.
Era già possibile utilizzare la modalità pagoPA, la novità è che dal primo gennaio 2020 sarà l’unico metodo di pagamento ammesso per il bollo.

Non cambieranno le scadenze, sempre legate alla data di immatricolazione del veicolo, e rimane la frequenza annuale.

Per utilizzare pagoPA occorre avere un indirizzo email attivo, ci si collega al sito dell’ente a cui eseguire il versamento, inserire i propri dati anagrafici, il numero del documento e il codice identificativo di versamento (indicato come IUV) dell’ente pubblico creditore riportato sull’avviso di pagamento ricevuto.

Certified
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy