titolo pulito

Al via la campagna Pimos per la sanità sociale

Filippo Fordellone
Massimiliano Baioni

 

 

 

 

 

 

 

Roma- Dopo il verbo “amare” è il verbo “aiutare”, il più bello del mondo. Ed è su questo principio che si basa di l’azione Pimos (progetto italiano medico odontoiatrico sociale), il cui presidente è il professore Filippo Fordellone.  Quando si parla di sociale non si può non far riferimento a PIMOS. “Anni intensi e laboriosi quelli trascorsi -afferma il presidente- all’insegna della pianificazione e della strategia”. Mai prima d’ora- prosegue- si era riuscito a coniugare fragilità sanitaria, povertà e rinuncia alle cure, intenti questi racchiusi in un unico acronimo: PIMOS. Ma il professor Fordellone annuncia che sarà un autunno importante, la cui peculiarità ruoterà attorno al segno della “S”. “Sì, la S di sociale, salute, sanità, ma anche di strategie-sostenibili”-aggiunge Fordellone.

I protagonisti di questa evoluzione saranno PIMOS e Sigma Dental, dove al di là degli intenti, torna come logo comune la S di Sociale (in PIMOS) e la S di Sigma, parte integrante di un nuovo e rivoluzionario concetto di interpretare, vivere e promuovere la mutualità. Da martedì 15 settembre, parte la sinergia tra le due entità che si affiancheranno nel quotidiano per promuovere la mutualità, ma altresì per tutelare e sostenere la mutualità a sostegno di una sanità sociale. Il CEO Europa di Sigma, dottor Massimiliano Baioni- esprime soddisfazioni in merito al progetto, “finalmente dichiara- i sacrifici compiuti si trasformano in sostanza, in servizi, in strumenti fruibili per l’utenza, che potrà guardare alla mutualità come ad una risorsa utile, vantaggiosa e sinergica del Servizio Sanitario Nazionale, mai antagonista”. I leader di Pimos danno il benvenuto ai nuovi partner: Pietro Cantù Rainoldi, Carlo Domenico Bonfanti, Pietro Vincenzo Murri, che certamente daranno un valore aggiunto al progetto. Intanto, sarà possibile associarsi a PIMOS-Sigma, attraverso una card che darà diritto ad usufruire di prestazioni virtuose e vantaggiose, in base al modello Isee del paziente/socio. Inoltre, si potrà accedere a sussidi mutualistici a copertura di determinate prestazioni, nonché la possibilità di sottoscrivere LTC (long term care)a garanzia del futuro di ciascuno.

Ciò che abbiamo fatto solo per noi stessi muore con noi. Ciò che abbiamo fatto per gli altri e per il mondo resta ed è immortale”, insomma il progetto di Pimos si basa principalmente sull’altruismo ed è tutto teso verso il sociale.

In bocca al lupo, dunque, a questo ambizioso progetto nato sotto il segno della “s”, che sia vessillo di successo.

                                                                            (Uffici stampa nazionali)

Certified
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy