titolo pulito

Pandemia covid, Agenas: “andamento stabile”

Roma –  L’Agenzia per i servizi sanitari regionali, l’Agenas, negli ultimi dati sulla pandemia evidenzia come sia ferma al 5% la percentuale dei posti letto occupati da pazienti
Covid nei reparti ospedalieri (un anno fa era al 7%) e le regioni che superano la soglia di allerta del 15% restano Umbria (16%) e Valle d’Aosta(19%).
E’ stabile al 2% la percentuale di terapie intensive occupate a fronte del 6% che si registrava un anno fa e tutte le regioni sono ben sotto il 10%.
La percentuale nei reparti ospedalieri di area medica (o non critica) occupati per Covid-19, rispetto al giorno precedente, cala in 5 regioni: Marche (5%), Molise (3%), Pa Bolzano (8%), Sardegna (4%), Umbria (16%). Cresce in 4 regioni e province autonome: Calabria (13%), Friuli Venezia Giulia (9%), Pa Trento (9%), Valle d’Aosta (19%).
E’ stabile nelle restanti 12 regioni: Abruzzo (a 8%), Basilicata (6%), Campania (6%), Emilia Romagna (7%), Lazio (5%), Liguria (8%), Lombardia (5%), Puglia (4%), Sicilia (6%), Piemonte (4%), Toscana (3%), Veneto (4%).
Inoltre emerge dalla rilevazione effettuata il 20 settembre tra gli ospedali sentinella aderenti alla rete della Federazione italiana aziende sanitarie e ospedaliere (Fiaso), che la maggioranza dei casi di ricovero per patologia respiratoria-polmonare da Covid, ovvero l’83,5%, “sono pazienti che hanno ricevuto l’ultima dose di vaccino da oltre 6 mesi e non si sono sottoposti dunque alla dose booster”.
Certified
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy