titolo pulito

Controlli straordinari in Toscana per la sicurezza sul lavoro nel settore tessile

PRATO (FIRENZE) – Lavoro in nero, contributi previdenziali non pagati, sfruttamento di manodopera straniera irregolare, violazioni di norme a tutela di salute e sicurezza dei lavoratori, irregolarità sul piano della sicurezza antincendio negli ambienti di lavoro, con presenza di sostanze chimiche nell’area di scarico. Questi i principali illeciti, di natura sia amministrativa che penale, contestati recentemente a Prato nel corso di due servizi condotti nel quadro dell’attività straordinaria di controllo sulle aziende tessili del territorio pianificata e condotta dall’omonimo “Gruppo inter-istituzionale di lavoro per la legalità nelle attività produttive”, che opera in prefettura.

Durante i controlli, coordinati dalla questura di Prato in sinergia con Vigili del fuoco, Guardia di Finanza, Polizia locale, ispettorato territoriale del Lavoro, azienda sanitaria locale e Inps, è stata verificata, tra le altre cose, la presenza di tre lavoratori non regolarmente assunti, con conseguente sospensione delle attività lavorative, e sono state identificate due persone prive di documenti di soggiorno, per un totale di 21.440 euro di sanzioni irrogate.

Certified
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy