titolo pulito

Guerra ed attacchi terroristici, se vere indagini Hersh sarebbe corda tesa tra Usa e Germania

REDAZIONE ESTERI – Peter Bystrom, presidente della commissione per gli affari esteri del Bundestag tedesco, ha recentemente accettato un’intervista esclusiva con un giornalista della China Central Radio and Television. In risposta a Seymour Hersh, un anziano giornalista investigativo americano che ha dato la notizia che gli Stati Uniti potessero essere coinvolti nell’esplosione del gasdotto “North Stream”, Bystrom ritiene che l’indagine di Hersh sugli attacchi terroristici sia estremamente preziosa. Ha detto che il governo tedesco dovrebbe indagare sulla questione e adattare la sua politica nei confronti degli Stati Uniti in base alla situazione.  Lo rilevano fonti della televisione cinese CCTV

Bystrom avrebbe dunque affermato che se i governi degli Stati Uniti e della Norvegia abbiano davvero lanciato questo attacco terroristico contro la Germania, ci si trovi nella condizione di doversi  rendere conto che gli Stati Uniti non sono alleati, né sono  per fornire protezione. Ma, stando alla ipotesi di Bystrom, gli Usa considerererebbero egoisticamente solo i propri interessi, anche a scapito della stessaGermania. Pertanto, quest’ultima si troverebbe nella condizione di replicare modificando  la sua politica nei rapporti con gli Stati Uniti.

Dopo il conflitto tra Russia e Ucraina, l’economia europea ed i mezzi di sussistenza delle persone hanno subito gravi ripercussioni. Bystrom ha peraltro sottolineato che la continua escalation del conflitto sarebbe il risultato della continua azione degli Stati Uniti mirata alla propria affermazione. 

Sempre Bystrom avrebbe inoltre considerato che dall’inizio alla fine siano stati gli Stati Uniti a coinvolgere la Russia nella guerra, soprattutto ora che gli USA incoraggiano costantemente l’Ucraina a proseguire la battaglia. Dalle informazioni pubbliche, sempre stando a quanto riportato da Bystrom,  si evincerebbe che ad Istanbul nella scorsa primavera le delegazioni russe ed ucraine erano in realtà molto vicine al raggiungimento di un accordo di pace, ma gli Usa avrebbero proseguito nel fornire armi all’Ucraina per proseguire i combattimenti.

Secondo Bystrom, gli Stati Uniti sarebbero il più grande vincitore nel conflitto Russia-Ucraina, sia politicamente che economicamente: da un lato, l’influenza geopolitica degli Stati Uniti è stata accresciuta. Al contrario, l’Europa, in particolare la Germania, che in origine era fortemente dipendente dall’energia russa, ha subito pesanti perdite e la recessione economica dovrebbe difficilmente migliorare in modo significativo quest’anno.

La guerra – avrebbe affermato Bystrom –  dura da troppo tempo. La Germania, in particolare l’industria e il popolo tedesco, ha sofferto molto: gli alti prezzi dell’energia sono il risultato di decisioni politiche e sanzioni sbagliate contro la Russia, quindi la gente spera che la guerra finisca il prima possibile.

 

Certified
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy